Cospirazioni

Popolazione mondiale in drastica diminuzione, un’ecatombe silenziosa

1 Min. di lettura

ecato,be Scie chimiche, onde ELF, morbo di Morgellons, WiFi, rhynchophorus ferrugineus e chip sottocutanei, sono solo alcuni dei flagelli che affliggono noi, terrestri del ventunesimo secolo.
Quotidianamente i notiziari ci bombardano con notizie di guerra, ogni giorno sbocciano nuove patologie e fioccano gli attentati ma nonostante tutto questo le attuali stime ONU vedono la popolazione mondiale in vertiginosa crescita, tanto che ormai avremmo abbondantemente superato i 7 miliardi. Qui i conti non tornano e la realtà racconta una storia totalmente diversa.
Ma cosa sta succedendo in realtà?
Le famiglie moderne, quelle poche sopravvissute, hanno smesso di avere figli, ormai è un dato di fatto che il tasso di natalità è paurosamente sceso, tanto da impedire il naturale ricambio generazionale. Basti pensare alla nostra classe politica, composta interamente da vecchi.
La geoingegneria clandestina con i suoi venefici nanoparticolati da 20 anni miete vittime, e le proteste a livello globale si fanno sempre più intense, tanto da scatenare violenti scontri contro le forze armate, un sintomo tangibile di una popolazione ormai allo stremo.
Esperti autorevoli nel campo della geoigegneria clandestina quali Hausener Frangaiden o Benjamin Baldina hanno calcolato un calo del 13,6% della popolazione mondiale dal 2007 al 2014 a causa delle scie chimiche ed auspicano una popolazione umana di circa 2,5 miliardi di esemplari entro il 2040.
DEATH DUMPS
Da un rapido calcolo chiunque potrà capire la gravità della situazione, ma possibile che nessuno si sia accorto di nulla? Nelle periferie italiche l’effetto dello spopolamento è più evidente e si può avere un assaggio del nostro prossimo futuro.
Nelle città le conseguenze del genocidio di massa sono visibili solo all’occhio sveglio, ma al dormiente comune sembra tutto nella norma a causa degli immigrati.
Pare ormai palese come i poteri forti abbiano orchestrato questa invasione di massa con lo scopo di colmare l’enorme buco nella popolazione mondiale. Hanno pensato bene di spostare enormi masse di persone da zone disagiate e densamente popolate a nazioni in via di estinzione.
Ormai le prove sono diventate così evidenti da risultare difficili da insabbiare, anche agli occhi di una popolazione ipnopompizzata dalle onde ELF/WiFi e dal bario.
Negare il palese genocidio e la diminuzione della popolazione significherebbe negare l’esistenza stessa delle scie chimiche, del morgellons e di tutte quelle cose contro cui lottiamo quotidianamente, ammettendo implicitamente che migliaia di ricercatori indipendenti che da decenni ci portano a galla lo sterminio in atto non sono altro che bugiardi paranoici.

96 posts

Sull'autore
Un italiano trapiantato in America da tempo, spinto da un'incrollabile sete di verità, combatte per smascherare inganni e ingiustizie, incurante di rischi e ostacoli. Impavido membro della Nevada Chemtrail Reports e del Mutual UFO Network (MUFON), conduce instancabilmente indagini personali, i cui risultati trovano spesso spazio sulle pagine di autorevoli riviste specializzate dell'Ohio.
Articoli
Articoli correlati
GeoingegneriaGuide

Scie chimiche: guida all'identificazione

5 Min. di lettura
Le scie chimiche ormai fanno parte della nostra quotidianità, e ogni giorno le abbiamo sotto al naso, o più esattamente sopra.Come molte…
Geoingegneria

Polvere del Sahara: le analisi dimostrano che è chimica

1 Min. di lettura
Negli ultimi giorni siamo stati tutti vittime del terrorismo mediatico riguardo alla fantomatica “sabbia del Sahara” che ha investito l’Italia, con conseguenti…
AttualitàGeoingegneria

Agricoltura in crisi: cosa c'è dietro?

1 Min. di lettura
ROMA — L’agricoltura, pilastro fondamentale della nostra società, è sotto attacco. Gli agricoltori e gli allevatori, in un coro di proteste, si battono…

2 Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *