Geoingegneria

Ombrelli “chemical repellent”, finalmente sono realtà

1 Min. di lettura

chemical repellent umbrellaE’ un’azienda indiana la prima a realizzare l’ombrello “chemical repellent“. Questo ombrello avrà la straordinaria capacità di respingere particelle metalliche e minerali (ferro, alluminio, bario, quarzo ecc ecc) invece di inzupparsene. E’ infatti risaputo che assieme all’acqua piovana ci piombano addosso un sacco di sostanze chimiche immesse nell’atmosfera per i più svariati scopi e i nostri classici ombrelli se ne inzuppano.
“I classici ombrelli attualmente sul mercato ci offrono una protezione parziale, respingono l’acqua ma trattengono tutte le sostanze chimiche che poi ignari trasportiamo nelle nostre case” così commenta Vishal Jain, responsabile commerciale dell’azienda che ha brevettato l’ombrello.

L’ombrello è diventato realtà grazie alla collaborazione con ACTIA (Anti ChemTrails Indian Association) che ha fornito le linee guida per il prodotto.

L’ombrello oltre alla sua caratteristica di spicco sarà totalmente idrorepellente, avrà nell’impugnatura una cavità nella quale è presente un’ampolla dove collocare dell’aceto (il quale è provato riesca a purificare l’aria da metalli pesanti) e un concept innovativo.

L’ombrello sarà disponibile sul mercato da agosto con un prezzo iniziale di 35$, per noi italiani acquistabile su Amazon dove da luglio saranno disponibili le prevendite.

96 posts

Sull'autore
Un italiano trapiantato in America da tempo, spinto da un'incrollabile sete di verità, combatte per smascherare inganni e ingiustizie, incurante di rischi e ostacoli. Impavido membro della Nevada Chemtrail Reports e del Mutual UFO Network (MUFON), conduce instancabilmente indagini personali, i cui risultati trovano spesso spazio sulle pagine di autorevoli riviste specializzate dell'Ohio.
Articoli

7 Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *